Exodus

EXODUS di Safet Zec, sono 13 grandi opere dipinte su tele (10 metri per 3), che vuole essere la denuncia più cruda e alta contro ogni violenza e la ferocia assurda e inaccettabile della guerra. Contro la distruzione sistematica pensata, voluta, organizzata e perseguita da uomini contro altri uomini.

Dedicato al tema attuale e bruciante della migrazione, è un lavoro epico, degno dei tempi eroici della pittura, che dà voce e forma a un grido di dolore e di denuncia contro ogni guerra attraverso una sequenza di figure dolenti e disperate.

Il ciclo è così composto:

La zattera – polittico di 5 tele

Alan – Trittico

Uomini e bimbi – 4 tele singole

Corpi appesi  – 1 tela singola

 

L’opera è stata esposta per la prima volta in concomitanza con la 57ª Biennale d’Arte di Venezia dove ha registrato uno straordinario successo di pubblico e di critica raggiungendo una media di oltre mille visitatori al giorno raggiungendo le duecentomila presenze.

Dopo l’esposizione della Chiesa della Pietà, Exodus è in fase itinerante e di valutazione di tutte le richieste ricevute da ogni parte del mondo (Italia, Inghilterra e India).

 

SalvaSalva